Investire in criptovalute

In questo momento nel campo finanziario si sente sempre più spesso parlare di criptovalute, di trading globale, il trading di valuta digitale e delle loro opportunità illimitate. Per farci strada in questo nuovo argomento, si vuole parlare di come investire in criptovalute, se questo sia o meno interessante e proficuo: e quali sono le monete virtuali più popolari e quali vantaggi offrono.

Questo mondo di trading, connesso in modo digitale grazie ad internet, richiede nuovi metodi e strategie e la criptomoneta ha reso possibile aumentare le possibilità di pura speculazione. Il Bitcoin è la criptovaluta originaria ed ha contribuito a facilitare il sistema finanziario globale in senso stretto: ha un mercato che vale più di 40 miliardi di dollari ed il suo successo ha riscosso un boom nel mondo delle criptomonete.

Altre monete digitali simili -che consentono di investire in criptovalute- sono: Litecoin, Ethereum, Namecoin e Monero. Tutte valute virtuali che utilizzano la crittografia per la sicurezza delle transazioni, ma non hanno un valore fisico associabile. Sono considerate una forma di pagamento più rapida, più economica ed affidabile rispetto al danaro generalmente.

Si possono facilmente trasferire i fondi con una transazione attraverso l’uso di chiavi pubbliche e private per scopi di sicurezza: le criptovalute sono totalmente decentrate e possono essere utilizzate a livello globale.

Non esiste un punto od un luogo centrale delle Autorità e tutti coloro che partecipano alla negoziazione di valuta, utilizzando le criptovalute, possono tracciare le loro transazioni: questa è la forza di investire in criptovalute in modo diretto.

Un altro vantaggio della moneta digitale è che il trasferimento di fondi che utilizzano le criptovalute implica costi minimi di elaborazione. Un inconveniente è che c’è un deposito centrale, quindi il saldo di valuta digitale di chiunque può essere facilmente eliminato se il sistema informatico si blocca.