Kraken, piattaforma di criptovalute

Kraken è una piattaforma di criptovalute che funziona sia come portafoglio elettronico che come Exchange vera e propria, ma da un pò di tempo risulta difficile contattarla e per essere una piattaforma di criptovalute, Kraken necessita di troppo tempo per avere la sua assistenza: ovviamente, ciò pesa parecchio! Quello che di certo si sa è che ha sede negli Stati Uniti a San Francisco, e senza dubbio andrà bene per i trader americani, ma per quelli europei sarà un riferimento sicuro?

Kraken è una borsa Exchange di criptovalute che offre negoziazioni di bitcoin ed Ethereum, operazioni di trading a margine e dark pool, borsa valori privata in cui gli investitori possono effettuare operazioni anonime, generalmente si tratta di grandi istituti finanziari e persone con un patrimonio alquanto elevato.

Kraken è nata il 28 luglio 2011 ed è la più grande borsa bitcoin in termine di volume e liquidità in euro e commercia anche dollari canadesi, dollari USA, stermine inglesi e yen giapponesi. Viene valutata come l’Exchange di Bitcoin migliore e più sicura ed è stata la prima piattaforma Bitcoin ad avere il prezzo ed il volume di trading visualizzati sul terminale Bloomberg: il primo a passare un audit proof-of-reserve cripto-verificabile ed è un partner della prima banca di criptovalute.

Non bisogna dimenticare che Kraken è la corsa di centinaia di migliaia di trader nel mondo e questo è il suo principale vantaggio, oltre alla gamma vastissima di coppie di trading. Risulta essere tra le 3 o le 5 più popolari borse exchange di bitcoin per volume: il che significa che i trader godono di grande liquidità e negoziazioni facili. Kraken è dietro alla borsa Poloniex in un volume totale di 24 ore.

Come la maggior parte delle grandi borse, Kraken ha una buona liquidità in alcune valute meno utilizzate. Il mercato ha recentemente introdotto nuove coppie fiat per Ripple, tra cui EUR, USD, JPY e CAD: Kraken è salito alla ribalta dopo il crollo del 2014 del Mt. Gox. Ha una liquidità particolarmente buona nella coppia BTC/JPY perchè tantissimi trader giapponesi, quando mt. Gox “è saltato” ed è stato ackerato sono passati a Kraken.

Alla fine di questo articolo ci si può anche domandare se fare trading con opzioni binarie e criptovalute può essere redditizio od estremamente rischioso: si può solo suggerire, per chi voglia seguire questa sorta di consiglio, di rivolgersi od a IQ Option, il miglior broker di opzioni binarie che si possa scegliere in Italia e che da un pò di tempo si sta affermando anche come broker di CFD sul forex e sulle criptovalute, aprendo un conto demo in soli sette secondi senza dare alcun dato sensibile.

Oppure aprire un conto demo con il broker XM considerando, però, che le criptovalute sono probabilmente gli asset finanziari più volatili di sempre: sono delle vere e proprie montagne russe! Forse è anche per questo che hanno così tanto successo nel trading ed in particolare nel trading a breve termine, a patto di riuscire a controllare i rischi, mi raccomando!