L’indicatore Parabolic SAR

Stranamente, l’indicatore Parabolic SAR (Stop and Reversal) è poco conosciuto tra i trader eppure si tratta veramente di un buon indicatore, facile da utilizzare ed interpretare. Anche i trader alle prime armi possono utilizzarlo, ma basarsi solamente su segnali di trading che si possono ricevere dal Parabolic Sar non è del tutto consigliato poiché in pratica si tratta di un indicatore per seguire il trend.

Tra gli indicatori maggiormente utilizzati insieme al Prabolic SAR si possono ricordare:

. l’indicatore oscillatore stocastico

. medie mobili

. l’indicatore ADX

. indicatore MACD

Ma come funziona l’indicatore Parabolis SAR? Si è già detto che viene utilizzato per seguire i trend in corso e per vedere il livello di “forza” che il trend attualmente ha. Così, si possono ricercare i potenziali punti di inversione del trend, ovvero i momenti in cui il trend inverte la sua direzione passando da ribassista a rialzista o viceversa.

Parabolic SAR è composto da piccoli punti che si piazzano o al di sotto od al di sopra dei prezzi. Ogni punto equivale ad una sessione di trading. Dato che l’indicatore Parabolic SAR segue il trend in corso, secondo dove sono piazzati i punti, si può capire immediatamente in che trend ci si trova:

. in caso di trend rialzista i punti del Parabolic SAC saranno piazzati al di sotto dei prezzi

. in caso di trend ribassista, i punti saranno piazzati al di sopra dei prezzi e fungono, quindi, come una sorta di resistenza ribassita.

Solitamente, Parabolic SAR tende a dare falsi segnali durante fasi di mercato laterali: può darci solo “una visione generale” di quale sia l’andamento dei prezzi dell’asset selezionato e proprio per questo motivo viene utilizzato in unione ad altri indicatori dell’analisi tecnica, utilizzandolo come mezzo di conferma per i segnali ricevuti da altri indicatori.