Opzioni binarie Consob

Per parlare delle opzioni binarie Consob bisogna fare una piccola premessa: da quando questo settore è stato regolamentato, sono arrivate le prime certificazioni sui siti dei brokers più famosi che trattano opzioni binarie. Con le certificazioni, molti brokers che offrono servizi in lingua italiana, risultano essere legali per i cittadini europei che desiderano fare trading con lo strumento delle opzioni binarie.

Il primo organismo finanziario che si è occupato di regolarizzare il settore delle opzioni binarie è stata la CySec, istituzione finanziaria di Cipro che ha come scopo quello della regolamentazione degli intermediari finanziari. Cipro è un Paese dell’Unione Europea e, di conseguenza, questa autorizzazione è valida per tutto il territorio europeo. Ma se si guarda un po’ più a fondo, si può vedere che a fianco di questa regolamentazione, per ogni nazione, viene affiancato un riconoscimento da pare di un organo regolatore nazionale: nel caso dell’Italia è la Consob.

Siti come 24Optione ed OptionBit “mettono in bella mostra” sulle pagine dei loro siti web di essere broker di opzioni binarie Consob e questo gratifica e qualifica alquanto lo stesso professionista, Tranquillità, quindi, per il trader che si sente sicuro ed appoggiarsi ad un broker garantito, garanzia per il suo patrimonio. Qualche altro brokers si è aggiunto al ristretto ed esclusivo club Consob, uno è IQOption ed anche OptionWeb: ultimo arrivato, ma certamente non meno importante, è Option Fair con la piattaforma online TechFinancials ora quotata alla Borsa di Londra.

Solo i brokers di opzioni binarie Consob sono, quindi, affidabili? Il consiglio che si può dare è: sì, meglio tradare solo con broker che abbiano ricevuto la regolamentazione in Europa ed in Italia da parte della Consob. È l’unico modo per essere davvero garantiti e non rischiare di incappare in truffe, raggiri o perdite del proprio patrimonio per mancati pagamenti.