The Ethereum Code: l’ennesima truffa?

Questo articolo si apre su una nuova mossa di marketing degli stupendi ideatori di Bitcoin Code, il “nuovo” robot automatico The Ethereum Code. La presentazione di The Ethereum Code è la solita, uguale per tutte le truffe: racconta come le criptovalute siano il futuro del mercato finanziario, ma non ha nulla a che vedere con le criptovalute (serie) di cui spesso si è parlato.

Il video spiega come si potrebbero guadagnare subito 1.500 euro, che poi diventeranno 10mila, esattamente come la famosa “moltiplicazione dei pani e dei pesci”: purtroppo è una vera e propria bufala! Si vuole solo far effettuare un deposito presso un broker di trading senza licenza già denunciato da tantissimi italiani. Bisogna ricordare che i robot finanziari non possono far diventare ricchi se collegati a broker senza licenza.

Il sito web non è protetto con il sistema https e già questo espone a possibili attacchi hacker e furti di identità. Oltre al sito è stata creata una pagina Facebook, chiamata sempre The Ethereum Code, corredata da recensioni create appositamente per creare confusione e da immagini di ignari soggetti che non hanno nulla a che vedere con questo “metodo truffa”.

Cosa succede, poi, con l’iscrizione ad The Ethereum Code? Al termine della registrazione non si fa riferimento ad una piattaforma di scambio di Ethereum o Clockcain: ci si riferisce ad un certo broker offshore, senza regolamentazione che è già stato segnalato dalla CONSOB per attività di marketing in Italia senza permesso.

Cosa già vista e riferita nel metodo Bitcoin Code, i cui ideatori hanno truffato migliaia di italiani e di trader che stanno ancora cercando l’interlocutore per ottenere i loro quattrini di ritorno. Questi broker senza licenza non danno alcun permesso di prelevare ed anche questo famoso metodo The Ethereum Code lascia le tasche completamente vuote!