Touchtrades broker affidabile o no?

Si è detto più volte che nel mondo finanziario bisogna tenere gli occhi ben aperti e fare sempre molta attenzione quando viene presentato un nuovo broker per opzioni binarie o per qualsiasi altro trading online. In queste righe si vuole solo fare presente che non si consiglia Touchtrades ai trader italiani: la proprietà di Touchtrades è la Sprint Empire Solutions LTD che ha sede al 35-37 Ludgate Hill Londra, ma in realtà è gestita da Spring Strategies Ltd, Commonwealth of Dominica. Questa isola è un attuale paradiso fiscale in black list nel Mar dei Caraibi ed essere in black list non è certamente un dato positivo, ma allarmante… almeno un poco

TouchTrades offre come bonus sul primo deposito sino al 50% e dicono di avere tre differenti tipologie di conti chiamati Micro, Standard e Vip. Hanno un deposito minimo di 200 dollari che diventa obbligatorio per passare al conto standard ed elevandolo a 2,500 dollari sino ad arrivare a 10,000 dollari se si vuole il top dei conti, il contoVip.

Bisogna prestare molta attenzione nel dire che una cosa è o meno una truffa, ma bisogna anche riflettere sul fatto che inviare quattrini in un “paradiso fiscale” è abbastanza azzardato ed ognuno si regola come meglio crede. Dire, di conseguenza, che una proposta è scorretta non spetta certamente a chi scrive ma solo agli enti di pubblica sicurezza o dalla polizia postale: si può solo dire che questo TouchTrader non è un broker sicuro.

Ed aggiungiamo anche che la Consob, l’Ente di regolamentazione del mercato finanziario, negli scorsi mesi del 2016 ha segnalato che il sito web di Touchtrades non è regolamentato e non autorizzato a fornire servizi di intermediazione finanziaria nel nostro Paese. Quindi? Truffa o non truffa, prendiamo nota di questa comunicazione della Consob… e facciamone l’uso opportuno.