Trend o tendenza di mercato: definizioni

Chi opera nelle opzioni binarie sa che l’analisi tecnica si basa su diversi assunti ed uno di questi è sicuramente collegato al trend o tendenza: generalmente, i trader sperano di poter acquistare uno strumento finanziario quando si trova all’inizio di un trend o tendenza al rialzo, quindi, ad un prezzo “basso”, per poi seguirne lo sviluppo e vendere lo strumento quando il trend o tendenza si concludono ad un prezzo elevato.

Messo in questo modo sembrerebbe tutto sin troppo semplice. Tuttavia, per realizzare questa “strategia” all’interno di un mercato che è quasi sempre “vorticoso” occorrono capacità particolari, considerato che la determinazione di un trend o tendenza, ed una possibile sua inversione, è una decisione soggettiva che si affida alle proprie personali abilità, all’esperienza e conoscenza del mercato che un trader può possedere, oltre alla capacità di controllare le proprie emozioni.

In queste righe, ci si è ripromessi di fare chiarezza su alcuni principali termini di base e si vuole iniziare con il definire “trend o tendenza” la direzione dei prezzi di mercato. Quando ci si riferisce ad una tendenza si intende un trend direzionale dal quale si può ottenere un profitto, a patto che si possa usare un metodo di trend appropriato. Si forma un trend rialzista quando i prezzi raggiungono picchi più alti e valori più alti con il passare del tempo.

Invece, si forma un trend o tendenza decrescente, quando i prezzi raggiungono picchi sempre più bassi con il passare del tempo: è possibile che il mercato possa sperimentare anche una tendenza laterale che si verifica quando i prezzi tendono a scambiare in un intervallo specifico senza dimostrare un significativo movimento verso l’alto o verso il basso. Insomma, quando i prezzi possono muoversi su e giù, ma in pratica rimangono allo stesso “livello di partenza”.